4Wtv2

Simply Mobile

lunedì 22 giugno 2015

MORTA LAURA ANTONELLI UNA VITA DEDICATA AL CINEMA

 L'attrice che ha fatto sognare tutti gli Italiani con la sua interpretazione in Malizia, film che registra un campione di incassi per quell'epoca con 6 miliardi di lire. 
Vince un David di Donatello un Nastro D'argento e due Glodo d'Oro, ha dedicato una vita al cinema. Laura Antonelli è stata trovata morta dalla badante nella sua casa di Ladispoli, aveva 73 anni.

Il suo maggior successo negli anni 70/80
Interpretando come citato sopra il film Malizia, ma non solo, film d'autore come Trappola per un lupo, dove conosce Jean Paul Belmondo con il quale avrà una relazione durata 9 anni tra alti e bassi. Viene notata da Dino Risi con il quale gira il film Sessomatto, e ancora Mio Dio, come sono caduta in basso!, Peccato Veniale, e Divina Creatura
Poi vediamo la Antonelli negli anni 80 in veste comiche, infatti recita in Grandi Magazzini, in Viuuulentemente mia film diretto da Carlo Vanzina, e tanti altri ancora. Ci lascia una vera è propria icona del cinema Italiano.

Poi purtroppo arrivano gli anni bui.
Siamo negli anni 90, quando nella sua villa di Cerveteri vengono trovati 36 grammi di cocaina, l'attrice viene inevitabilmente arrestata. Laura Antonelli viene condannata in primo grado a tre anni e sei mesi di carcere per spaccio di stupefacenti. Nel 2000 pero' viene assolta dalla Corte di Appello di Roma che motiva l'assoluzione come uso personale e non come spaccio di droga.

Passato il terremoto giudiziario inerente alla droga
CIAO LAURA ANTONELLI RIPPer Laura Antonelli si riaprono le porte del cinema, con il remake di Malizia 2000, ma purtroppo il remake si rivela un flop, e questo per l'attrice Laura Antonelli dopo le vicende giudiziarie, è la goccia che fa traboccare il vaso e di conseguenza decide di ritirarsi dalle scene. Ed entra così in una crisi profonda, nessuno più a distanza di anni la chiama per recitare, i soldi inevitabilmente finiscono, e infatti si ricorda l'appello lanciato dall'amico Lino Banfi nel 2010 che tra le pagine del Corriere della Sera si rivolgeva all'allora Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e al suo governo di aiutare economicamente l'attrice Laura Antonelli, l'appello fu ascoltato e il Ministro per i Beni e le Attività Culturali Sandro Bondi istauro' la Legge Bacchelli in sostegno degli artisti con problemi economici, ma Laura Antonelli con grande dignità rifiuto', facendo sapere che preferiva non essere aiutata, ma essere dimenticata.

Laura Antonelli è stata trovata morta il 22 Giugno 2015 all'età di 73 anni.
Ciao Laura, che tu ora possa trovare quella serenità che ti è venuta a mancare negli ultimi anni.

Nessun commento:

Posta un commento